Home

Chi siamo

Documenti

Contatti

 

 

Prevenzione

Aggregazione

Promozione

 

INSIEME SI PUO'

 

 

Con questo progetto pilota che è stato realizzato nei comuni di Pernumia, Sant’Elena d’Este e Pozzonovo (i cui genitori dei soggetti disabili si trovano a causa della distanza dai grossi centri urbani, in difficoltà a gestire contatti con gli enti preposte e vivono questa situazione con un senso di emarginazione, sfiducia e solitudine), ci siamo proposti di stimolare una riflessione sulla crisi di quei valori che ci permettono di vivere umanamente e che ci educano a creare legami familiari, sociali e di pensiero soprattutto con i soggetti più deboli e bisognosi di cure e attenzione. Disinteresse, abitudine, scoraggiamento, soffocano l’animo, mentre la meraviglia, la devozione, la creatività permettono di superare ostacoli e difficoltà.

Obiettivi generali: Migliorare le relazioni sociali, affettive, familiari, nei contesti in cui è presente un soggetto disabile ha lo scopo di creare un contesto di sostegno educativo, psicologico e pratico che permette a ciascun componente di vivere con maggior serenità e positività l’esperienza quotidiana e trovare soluzioni alle numerose difficoltà. Il percorso genitoriale inoltre ha affrontato le problematiche personali attraverso un lavoro su se stessi in un contesto piacevole, divertente e coinvolgente che ha avuto la funzione di sdrammatizzare e facilitare il dialogo.

 

I percorsi laboratoriali si sono articolati in:

1)            attività nei CEOD inseriti nel progetto (IRIDE, ITACA),

2)            PARROCCHIA DI POZZONOVO, PARROCCHIA DI S. ELENA D’ESTE, CENTRO CIVICO DI PERNUMIA, SALA CIVICA DI CAMPODARSEGO, nelle parrocchie, nelle sedi e nei luoghi indicati delle realtà che hanno aderito al progetto che coinvolgono i diversamente abili e i ragazzi normodotati

3)            attività svolte nelle associazioni di sostegno dell’autonomia

4)            attività domiciliari di sostegno alla famiglia

 

Laboratori realizzati nei CEOD e nei luoghi consueti dove le associazioni partecipanti al progetto svolgono attività , rivolto ai ragazzi  diversamente abili. Attività di gruppo (il gioco pedagogico, il movimento, la danza, l’espressione artistica, la psicomotricità, ecc.) programmate, i laboratori hanno la durata di un’ora settimanale per gruppo e si sono svolte in collaborazione con i CEOD del territorio.

 

Incontri realizzati nelle parrocchie del territorio per sensibilizzare i ragazzi e le famiglie alle tematiche della diversità al fine di migliorare i rapporti sociali e allargare la rete di supporto alle famiglie dei disabili :

Parte teorica: Breve percorso di informazioni generali sulla disabilità per illustrare le potenzialità, le capacità e i limiti del soggetto disabile condotto da un team composto da professionisti, presidenti delle associazioni e famigliari di ragazzi diversamente abili. La parte teorica si svolgerà negli spazi messi a disposizione delle parrocchie e attraverso gli utenti delle associazioni partner.

Parte pratica: Attività di gruppo (il gioco pedagogico, il movimento, la danza, l’espressione artistica, la psicomotricità, ecc.) programmate, i laboratori hanno la durata di  un’ora settimanale per gruppo  da settembre a maggio e si svolgeranno presso gli spazi messi a disposizione dai partner. Le attività coinvolgeranno soggetti diversamente abili e soggetti normodotati che porteranno avanti un percorso di conoscenza della diversità dell’altro acquisendo strumenti pratici per il confronto e la crescita comune.

 

Laboratori rivolti ai genitori (in particolar modo a quelli con figli disabili), ai loro familiari e a quanti operano sostenendo i ragazzi disabili; è stato uno spazio di riflessione e studio sulle difficoltà di movimento: il filo conduttore dell’esperienza è la scoperta di uno stile di movimenti più autenticamente collegati con la propria immagine corporea, comportamentale ed affettiva. Il laboratorio si è articolato in sei incontri di due ore ciascuno nei quali la pratica motoria si alterna allo spazio della riflessione e all’osservazione. Successivamente sono stati organizzati tre incontri di approfondimento delle difficoltà emerse. Durante i laboratori i partecipanti rispondevano a dei questionari attraverso i quali sono stati presi in considerazione gli aspetti  più significativi dei vissuti del gruppo di lavoro.

 

Istituzione per la durata del progetto della figura dello “psicologo di famiglia” in grado di relazionarsi con le istituzioni per organizzare e migliorare la qualità della vita del disabile e del nucleo familiare in cui esso vive. Lo sportello è stato aperto una volta a settimana per 3 ore domiciliari su appuntamento.

 

VOLONTARI COINVOLTI, Complessivamente sono stati coinvolti 10 volontari che non hanno ricevuto alcun tipo di compenso o rimborso.

 

RUOLO DEI VOLONTARI

I volontari nel progetto INSIEME SI PUO’ sono stati coinvolte come segue:

·         Percorso di formazione/informazione: Incontri-dibattiti per genitori,familiari, educatori; promozione di attività di sensibilizzazione attraverso proiezione di filmati;

·         Organizzazione logistica dei Laboratori di sensibilizzazione: laboratorio movimento e laboratorio i cinque sensi per genitori e familiari di ragazzi disabili e con i ragazzi disabili stessi; laboratori educativi e formativi per ragazzi disabili attraverso tecniche psicomotorie;

·         Attività di sostegno psico/pedagogico e mediazione con il territorio, principalmente supporto e sostegno attraverso l’organizzazione delle consulenze dello psicologo di famiglia;

·         Esperienze di volontariato e solidarietà, nei confronti dei giovani disabili e promozione di momenti di condivisione e di supporto con la famiglia.

 


VUOI FARE ATTIVITA' DI VOLONTARIATO A FAVORE DEI GIOVANI IN CONDIZIONE DI DISAGIO, DEI DIVERSAMENTE ABILI O DEGLI ANZIANI IN DIFFICOLTA'?

 

CONTATTACI AL N° 0498364069 O INVIACI UNA MAIL ALL'INDIRIZZO info@cittadinanzaattiva.net


Associazione di Volontariato Cittadinanza Attiva - Piazzale Stazione 7 - 35131 Padova - C.F. Cod Fisc. 91014040280

E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. RoundDesign©2013